L’azione – Umberto Margiotta

Il manuale del Prof. Margiotta, ordinario di Pedagogia generale, produce una disamina affascinante e coinvolgente delle conoscenze pedagogiche.

Storicamente il significato di educazione è costituito e strutturato entro uno spazio-tempo “naturale” nel quale il soggetto “guidato con sapienza” si forma. Mentre il polo dell’istruire rinvia ai significati del riempire, trasmettere, mettere qualcuno in possesso non solo delle conoscenze essenziali per vivere, ma sopratutto degli strumenti che gli consentano di generare nuove conoscenze e nuovo lavoro.

Una delle qualificazioni principali della formazione è quella di azione nel formare. In quanto azione, a essa può essere riferita tutta l’analitica dell’azione e la sua rete concettuale, la quale rinvia alle nozioni di intenzione, motivazione, scopo, scelta: suppone cioè una dimensione teleologica.

Il compito della teoria della formazione è far emergere diversi strati dell’esperienza. Il viaggio intrapreso nell’omonimo testo dal Prof. Margiotta conduce sapientemente verso la coscienza dell’azione, che è da intendersi come un processo ricorsivo e generativo di simulazione incarnata.

L’indagine pedagogia di ciò che educazione, istruzione e formazione sono, e di come funzionano, dovrebbe cominciare dallo studio dei domini d’azione.

La relazione tra corpo proprio e inter soggettività, significa portare l’interrogazione sull’educazione alla radice del concetto di empatia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *